Microsfere di Vetro – 25 Kg

 47.00

Il corindone è un ossido di alluminio (Al2O3) cristallizzato nel sistema trigonale. È presente in natura come minerale e alcune di queste varietà, di vari colori, sono gemme preziose: zaffiro (azzurro), rubino (rosso), smeraldo (verde) e ametista (viola).

Nel campo industriale, per la sua economicità rispetto a quello naturale, viene usato il corindone sintetico ottenuto per fusione della bauxite (idrossido di alluminio).

I campi di applicazione sono vari tra cui  la sabbiatura e le mole abrasive.

È un abrasivo non tossico, privo di silice libera e di componenti nocivi alla salute, a differenza di altri prodotti più economici impiegati la per sabbiatura.

L’elevato grado di purezza e la totale assenza di impurità permette di ottenere superfici perfettamente pulite e pronte per successive lavorazioni. Inoltre consente il trattamento di metalli nobili, materie plastiche, vetro, acciaio inox, e l’utilizzo nei settori dentale, orafo, ecc.

Description

Microsfere di vetro

Le microsfere di vetro sono un prodotto abrasivo esente da silice libera, ottenuto per solidificazione di vetro sodico temperato.Abitualmente è utilizzato in forma sferica e più raramente in forma angolosa.

Il campo di applicazione è vasto, ma trova soprattutto impiego per la finitura di superfici metalliche al fine di renderne migliore l’aspetto finale. Essendo, a differenza di altri abrasivi per sabbiatura, chimicamente inerti, non contaminano il materiale sabbiato.

Utilizzi

Le microsfere di vetro sono impiegate per la pulizia di pezzi delicati ove non si debba intaccare la superficie: infatti non alterano né le dimensioni, né le forme, né eventuali spigoli vivi dei particolari sottoposti a trattamento lasciando una superficie con rugosità minima e profilo addolcito.

Sono particolarmente indicate per la sbavatura ed il pretrattamento di utensili da taglio, strumenti chirurgici ed elementi elettronici e per la finitura superficiale del vetro, gioielli e apparecchiature dentistiche.

La buona resistenza alla frantumazione le rende particolarmente idonee all’operazione di sabbiatura soprattutto in impianti a ricircolo.

Sono utilizzate anche per le lavorazioni di pallinatura o shot peening per aumentare la resistenza a fatica dei particolari trattati.

Può essere utilizzato con sabbiatrici a getto libero, nelle cabine per sabbiatura ad aria compressa a pressione o a depressione sia a secco che per via umida:

  1. il getto a secco (aria aspirata o a pressione) abbrevia i tempi di lavorazione e permette di ottenere rendimenti elevati;
  2. il getto a umido rende più “morbido” l’impatto dell’abrasivo dando origine a finiture con valori di rugosità minimi.

Schede tecniche

Techma – Microsfere di vetro

Additional information

Misure

SV100-200: 100 – 200 μm, SV150-250: 150 – 250 μm, SV200-300: 200 – 300 μm, SV300-400: 300 – 400 μm, SV40-70: 40 – 70 μm, SV425-850: 425 – 850 μm, SV70-110: 70 – 110 μm, SV90-150: 90 – 150 μm