Cabinette

Funzionamento

Le cabinette per sabbiatura funzionano lanciando l’abrasivo mediante un getto di aria compressa.

E’ pertanto necessario, oltre alla sabbiatrice, un compressore la cui portata dovrà essere scelta in funzione del tipo di impianto e del diametro dell’ugello montato sulla pistola.

Sono macchine molto pratiche, con l’operatore posto all’esterno, con il riciclaggio dell’abrasivo e senza rilascio di polveri nell’ambiente esterno, da impiegare per  la sabbiatura di modiche quantità di piccoli pezzi.

Fondamentalmente sono di due tipi: a pressione (l’abrasivo per sabbiatura è lanciato da un getto di aria compressa) o a depressione (sistema Venturi in cui l’abrasivo è “risucchiato” dal flusso d’aria).

Sugli impianti a pressione possono essere utilizzati sia abrasivi metallici (graniglie in acciaio, acciaio inox, alluminio, zinco, ecc.) sia abrasivi non metallici (sabbia, corindone, garnet, microsfere di vetro, microsfere di ceramica, granuli plastici, ecc.). mentre sugli impianti a depressione possono essere utilizzati solo abrasivi non metallici.

Utilizzi

Sono impiegate per la sabbiatura di tutti i metalli in genere, del vetro,  della pietra naturale (marmo, basalto, ecc.), legno, ceramica, ecc.

 

Schede tecniche:
Techma - Cabinette